Area riservata

Nel 2001 l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, in base ad un obiettivo annuale posto dalla provincia Autonoma di Trento, ha costituito la rete Trentina degli Ospedali per la Promozione della salute, con il duplice obiettivo di sviluppare, anche nel contesto ospedaliero, alcuni progetti di promozione della Salute rivolti ai pazienti, al personale e alla comunità e di introdurre elementi di riorientamento complessivo basati sul setting-approch tipico della promozione della salute. Va evidenziato che la promozione della salute, rappresentava la prima delle tre linee strategiche alla base del Programma di Sviluppo Strategico Aziendale - PASS 2001 - 2005.
Con delibera del Direttore Generale nel quinquennio 2001 – 2005 (Delibera n. 1421/2001), aderiscono alla rete Trentina l’ospedale di Trento, Rovereto e i Presidi Ospedalieri di Arco, Borgo Valsugana, Cavalese, Cles e di Tione. Per il quinquennio 2005 – 2009, la promozione della salute e stata confermata tra le linee strategiche aziendali e l'obiettivo generale contenuto nel PASS 2005 - 2009 è stato l'inserimento organico delle attività di promozione della salute nei processi di erogazione di tutti i Livelli Essenziali di Assistenza. La promozione della Salute e l’orientamento alla persona nei contesti sociali, culturali e assistenziali ha costituito un riferimento importante anche per la Legge Provinciale 23 luglio 2010, n. 16 “Tutela della salute in provincia di Trento” (di riordino del Servizio Sanitario Provinciale) e i successivi programmi di attività dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

Il programma Health Promoting Hopitals ha la finalità di migliorare l’efficacia e la qualità dell’assistenza ospedaliera, incorporando nella struttura organizzativa, nella sua cultura e nei comportamenti quotidiani i principi, le attività e le azioni strategiche della promozione della salute, coinvolgendo i pazienti, il personale e la comunità servita, coerentemente con quanto indicato nella Carta di Ottawa (1986), nelle raccomandazioni di Vienna (1997), nell’Intesa di S. Remo (2001) e negli altri documenti OMS che riguardano la promozione della salute e l’assistenza ospedaliera.

Il Coordinatore della rete Trentina è il dott. Emanuele Torri - Dipartimento Politiche sanitarie - Assessorato alla Salute e Politiche sociali - Provincia Autonoma di Trento.

Le strategie adottate:

  •  sviluppare specifiche iniziative di promozione della salute  all'interno dell’ospedale (ad esempio ospedale senza fumo, approccio precoce ai pazienti con problemi alcool-correlati, ospedale senza dolore, ospedale sicuro, approccio multidimensionale interculturale migrant friendly hospital);
  •  ampliare l’interesse del management ospedaliero e delle strutture verso la tutela della salute  e non limitarlo solo alla cura delle malattie;
  •  introdurre e diffondere esempi di buona pratica clinica e organizzativa , documentati e valutati, che possano essere trasferiti ad altri ospedali;
  •  facilitare ed incoraggiare la cooperazione e lo scambio di esperienze ed iniziative  tra ospedali e servizi sanitari, anche identificando e lavorando su aree di interesse comune;
  •  favorire un approccio complessivo al miglioramento della qualità dell’assistenza sanitaria  fondato sull’empowerment del paziente, del personale e della comunità;
  •  promuovere l’auto-valutazione e l’adozione di standard di qualità  relativamente alle attività e ai progetti di promozione della salute.

> In primo piano

XIV Conferenza Nazionale HPH: 'Costruire reti ospedaliere e territoriali per la promozione della salute'

per orientare i servizi sanitari e socio-sanitari alle persone e creare valore nei processi assistenziali

30 Novembre 2011 – pre-conference
1-2 Dicembre 2011 – Conferenza
Levico Terme (Trento)